Quale piacere quando si lavora in un certo modo, con passione, entuasiasmo, facendo veramente del proprio meglio e poi essere gratificati!

 

loghetto

“La programmazione di DOLOMITINLINGUA, gestita dalla Sig.ra Mariangela, è stata puntuale e precisa. La collaborazione tra le parti è avvenuta senza problemi, e da parte della signora c’è stata la massima disponibilità, sia in fase di progettazione, sia durante l’attività, alla quale ha partecipato in prima persona.

Le attività linguistiche sono state proposte in modo coinvolgente ed interessante. Motivanti ed appropriate, soprattutto i giochi. Le insegnanti hanno lavorato bene.

La sede dell’attività, Agriturismo Rio Cavalli, è un luogo molto piacevole ed accogliente, anche se, forse, più adatto a studenti di altro indirizzo di studi o più giovani rispetto ai nostri. I ragazzi hanno, comunque, apprezzato il luogo ed i momenti di relax che l’ambiente ed il clima decisamente favorevole hanno concesso. Unica nota critica è il pasto offerto dall’agriturismo, a nostro parere un po’ limitato.

La parte della giornata che è stata fortemente apprezzata, a parer mio, è stata la visita guidata alla diga del Vajont. Il signor Bortolo Calligaro, guida da Voi assegnata al nostro gruppo, è stato testimone competente, esaustivo nelle spiegazioni, coinvolgente e disponibile a tutte le nostre richieste. Riteniamo che, con una adeguata preparazione precedente alla visita, la riflessione sui fatti relativi alla diga sia un momento di formazione importante per i ragazzi. Per le nostre classi tale esperienza ha avuto un forte impatto emotivo,  si è rivelata istruttiva e all’altezza delle nostre aspettative.

Per concludere, esprimo un parere globale positivo.”

Prof.ssa Legnaro Daniela – Istituto Agrario Chieri (TO)

 

Alcune docenti ci scrivono le loro impressioni in merito al Théâtre de France:

loghettoTrès bien; acteurs super; pièce très bien organisée dont le sujet a beaucoup interessé les élèves.

Prof.ssa  Brunella  CODEVIGO (PADOVA)

 

loghettoTrès contente; les élèves ont compris et ils ont très appréciés la pièce.

Prof.ssa Cynthia   CAMISANO VICENTINO (VI)

 

loghettoLes acteurs ont été extraordinaires parce qu’ils ont travaillé dur pour faire parvenir leur voie à tous les élèves; elle se rend compte que la Salle de gym n’est pas un bon lieu pour organiser le spectacle. Elle en parlera au Proviseur pour trouver une solution. Les élèves qui ont compris le mieux sont ceux de 3°.

Prof.ssa Silvana ARCISATE (VARESE)

 

loghettoElle aurait voulu recevoir le script plus à l’avance pour pouvoir travailler sur le vocabulaire et quelques structures grammaticales; elle aurait voulu que les acteurs donnent plus de matériel et que le refrain des chansons soient écrit sur un grand écriteau afin que les élèves puissent participer encore plus. Bravo aux acteurs et personnalités.

Prof.ssa Mara – ROBBIATE (LECCO)

 

loghettoTrès très contente; les acteurs ont été superlatifs et ils ont su travailler avec les élèves et les intéresser; elle parlera du projet à d’autres collègues mêmes celles des écoles secondaires. Elle trouve que notre organisation (aspects bureaucratiques et aspects artistiques ) dénotent une grande professionalité.

Prof.ssa Catia –  GOVONE (CUNEO)

 

loghetto“Volevo ringraziare tutti voi per la professionalità e l’organizzazione del Dolomit IN Lingua: dai giochi linguistici alla visita al museo, dal laboratorio del maestro scalpellino alla visita al Vajont – siamo stati soddisfatti di tutto!”

Irene Tessaro – docente di lingua inglese presso IC Strigno e Tesino

 

loghettoDal corso all’estero Londra e Cambridge 2015: “Desideravo ringraziarVi per la bella esperienza che ha potuto vivere Michele, durante tutte e tre le settimane trascorse con Voi e con il gruppo.”

Viviana (mamma)

 

loghetto“Buongiorno, ci tenevo a farvi sapere che il mio soggiorno studio di due settimane a Valencia conclusosi sabato scorso è stato davvero un successo! Mi scuso se non mi sono fatta sentire prima ma ho avuto problemi con il mio indirizzo mail.

La scuola che ho frequentato era ben organizzata, dopo il test del primo giorno mi hanno da subito inserita in una buona classe dove ho potuto approfondire argomenti che ancora non conoscevo, ho partecipato a tutte le attività pomeridiane perché davano la possibilità di visitare musei, fare escursioni e conoscere sempre nuove persone. Inoltre gli insegnanti si sono sempre interessati su come mi trovassi in famiglia e all’interno della scuola, curavano molto l’aspetto umano e l’ho apprezzato.

Anche dalla signora che mi ospitava mi sono trovata davvero bene: era gentile e passavo molto tempo a parlare con lei, il che era una buona scusa per mettere alla prova il mio spagnolo; inoltre la casa era vicina alla scuola e alle fermate di metropolitana e tram, quindi non ho avuto problemi a muovermi per la città.

Il bilancio dell’esperienza è quindi più che positivo: vi ringrazio per l’appoggio che mi avete dato.”

 

loghetto“Mi sono trovata veramente bene nella settimana di full immersion in english, infatti molto probabilmente mi ripeterò anche il prossimo anno nel svolgere questa attività. Per quanto riguarda i docenti erano molto prepararti anche se, per esempio, la Zara e Mark li conoscevo già dall’anno scorso. I programmi erano ottimi, anche il talk about song che l’anno scorso non avevo fatto mi è piaciuto molto. A presto, Laura”

 

loghettoUn genitore ci scrive per metterci al corrente circa il corso di studio all’estero di sua figlia.

“Contenta della sua Scottish family, entusiasta della scuola, dove sta conoscendo ragazzi di tutti i paesi del mondo: arabi, kazaki, argentini, spagnoli, anche italiani. Un vero full immersion, in una città che si sta rivelando splendida e molto a misura d’uomo. Ha molta libertà di movimento, perché gli scozzesi prendono molto sul serio la maggior età, a differenza di noi italiani. Esce spesso con questi amici, talvolta anche di sera.
Una Edinburgh splendida, insomma, ricca di storia e very very English; un soggiorno-studio molto utile e, salvo imprevisti, decisamente elettrizzante.

Grazie mille per aver permesso tutto questo.”

 

loghetto“Buonasera, tramite il vostro centro linguistico ho trascorso tre settimane a Cambridge e vi scrivo per informarvi delle mie impressioni in merito al viaggio studio.

E’ stata un’ esperienza decisamente positiva, la scuola era ben organizzata e i professori molto disponibili e competenti. Ho rafforzato il mio inglese e stretto buoni rapporti con studenti provenienti da tutto il mondo e con la famiglia ospitante, della quale mi ritengo soddisfatta. Non ho avuto problemi di alcun genere e per questo vi ringrazio del vostro aiuto.”

Alice

 

loghetto“Cara Camp Director, sono Sara la mamma di una bambina che ha fatto il city camp a Santo Stefano di Cadore.

Volevo farti i complimenti e i ringraziamenti per l’esperienza vissuta da mia figlia. Lei e’ stata contenissima, si e’ divertita molto, e’ stata un’esperienza che si portera’ nel cuore. Oggi pensava gia’ a cosa fara’ il prossimo anno…….ieri sera erano molto stanchi e un po’ dispiaciuti che lunedi’ non ci sara’ piu’ il City Camp.
Un grazie di cuore a te e Tutor e ancora tanti complimenti per la serieta’ e l’impegno con cui fate queste attività. Un abbraccio…”

Sara

 

loghettoBuongiorno! Sono passati 6 giorni dal termine del camp e ancora canticchio allegramente, insieme a mio figlio , the Llama song!!! Penso e ripenso a quanto è stato bello arrivare presto al mattino al camp con lui, desideroso di essere assorbito dallo spumeggiante clima e impaziente di godersi le sue giornate al tanto atteso “English camp”!

Entusiasmo contagioso perché avrei voluto fermarmi anch’io per condividere un’esperienza così coinvolgente e costruttiva!

Mi chiedo perché non si possa, o non si voglia, riprodurre questo “way of thinking” nella scuola e farne un “must”.

Lo slancio e la propensione verso un metodo didattico completamente in antitesi a quello in essere regala ai ragazzi, ai genitori e agli insegnanti una gratificazione profonda dettata da una nuova avidità conoscitiva e crea il piacere di sperimentare la forza del “sapere”.

Gioco, squadra, affetto, amicizia, gioia, festa… ritrovo ogni anno tutto questo e molto di più…non c’è una parola che definisce questa sensazione: è qualcosa che resta nel vissuto di ogni ragazzo, un’ emozione che cresce con loro e con noi… è imparare a conoscere, ad apprendere per la soddisfazione di farlo e non per l’obbligo…

Un caloroso grazie a lei per l’ottimo lavoro svolto e l’ammirevole impegno, ai tutors e a tutti i collaboratori. See you the next year!!!

Anna e famiglia

 

loghettoVolevo ringraziarvi tantissimo per avermi fatto conoscere il lavoro di France teatro, Fred e i ragazzi sono veramente in gamba! Spero di potere un giorno rifare cose insieme. Merci de tout coeur les filles! A bientot j’espère pour d’autres aventures!

Virginie Santamans

 

loghettoIeri abbiamo assistito allo spettacolo ” Le clown…” e devo dire che sono rimasta molto contenta della riuscita e anche i miei ragazzi si sono divertiti. Gli attori sono stati coinvolgenti, divertenti e hanno parlato in maniera chiara, inoltre alla fine si sono fermati per firmare gli autografi ai ragazzi. Lo spettacolo mi è piaciuto molto perchè è divertente ma al tempo stesso affronta i temi della diversità e dell’integrazione,
inoltre attraverso i giochi consolida le conoscenze di lingua. Vi ringrazio per l’iniziativa e i doni datemi al termine dello spettacolo.

Vi prego di ringraziare nuovamente gli attori e far loro i complimenti, sicuramente consiglierò questo spettacolo ad altri colleghi!

Grazie. Marina Vignandel

 

loghettoLa seguente per ribadirLe la nostra piena soddisfazione per lo spettacolo “Le clown qui ne veut plus l’etre” presso la Scuola media di Montà d’Alba in data 03 aprile 2014.

Spettacolo: eccellente

Empatia: elevata

Capacità di coinvolgimento: eccellente

Cordialmente. Prof Somano Catia

 

loghetto“Cara …
grazie di cuore per le vostre sempre entusiasmanti proposte e come dici tu utili. Grazie, anche, per le tempestive comunicazioni e la correttezza sempre dimostrata.”

Annalisa P.

 

loghettoRicambio gli auguri a tutti voi: continuate così, siete veramente preziosi, per noi insegnanti! Buone feste e felice anno nuovo!

Franca Degan

 

loghetto“Lingue nel Mondo – Corsi e lezioni per ogni esigenza. Una gamma di proposte che abbraccia le più svariate esigenze dell’utenza così da rappresentare un punto di riferimento sempre valido per chi si vuole avvicinare alle lingue straniere.(…) Imparare le lingue orientali. E’ una frontiera per certi versi nuova, ma che permette sbocchi interessanti”

(Corriere delle Alpi, ottobre 2004)

 

loghettoLa ringrazio molto. L’esperienza del Summer Camp è stata molto positiva per Giacomo, sicuramente verrà ripetuta il prossimo anno (speriamo anche per 15 giorni) e probabilmente anche nel corso del prossimo inverno. Siamo molto interessati alle Vostre iniziative e Vi invito ad informarci (anche a mezzo mail) in merito ai calendari delle Vostre attività.

Esprimendo le più sentite congratulazioni per la Vostra competenza ed abilità    nella gestione dei giovani allievi, porgo cordiali saluti.

Cristina Bot, mamma di Giacomo – Udine

 

loghettoGrazie di cuore e a tutti voi un 2009 ricco di salute, energia ed entusaismo per tutte le splendide attività che avete in mente ……per noi!

Paola

 

loghetto“City Camps … grazie a queste innovative proposte formative, riesce a valorizzare ulteriormente le risorse turistiche locali”

(Corriere delle Alpi 17/07/04)

 

loghetto“Estate: pioggia di proposte formative e linguistiche per bambini ed adulti in varie località turistiche del bellunese: inglese, divertimento, dialogo, aria di montagna ed escursioni”

(Gazzettino di Belluno, 17/07/04)

 

loghetto“Il Convegno – La nuova didattica delle lingue straniere. Ponte nelle Alpi. La scuola Le Lingue nel Mondo di Ponte organizza il 1° Convegno dell’ACLE di Sanremo, a Belluno, presso la sala congressi del Centro Giovanni XXIII…”

(Corriere delle Alpi, 10/09/03)

 

loghettoDa uno dei 90 City Camps del Triveneto:  “Noi genitori di Kristian Saviane La ringraziano per la bellissima esperienza del City Camp a cui nostro figlio ha potuto prendere parte nel mese di agosto. Sicuramente la ripeteremo il prossimo anno in quanto il bambino l ha vissuta positivamente e con entusiasmo. L’idea della gita nella giornata di mercoledì lo ha divertito moltissimo.

Cordiali saluti Bortoluzzi Gilda e Saviane Claudio”

 

loghettoCorsi di studio all’estero – Buongiorno, sabato sono tornata dal mio corso di studio a Brighton.
Volevo ringraziarvi in quanto mi sono trovata molto bene sia a scuola sia presso la famiglia, è stata un esperienza fantastica e spero che mi possa ricapitare in futuro di poterla rifare, e di poter tornare a Brighton.

Sarah K.

 

loghettoUna mamma che ha iscritto il figlio al City Camp –  Gentile Direttore,  il regalo è stato molto gradito, anche a noi genitori, visto come l’esperienza dell’anno passato ha influito positivamente nello studio e nella resa di mia figlia. Resto in attesa di avere notizie per quest’anno 2013 e, anche se in deciso ritardo, auguro a lei e a tutto lo staff i migliori auguri di un Anno Felice e Pieno di Gioia.

Valentina C.

 

loghettoArrigo Speziali – Direttore Didattico Associazione Culturale Linguistica Educational

Cari Docenti e Cari Genitori,
il mondo intero, dalla Cina agli USA, sta considerando come ricostruire il sistema scolastico in una nuova era totalmente diversa da quando, nell’800, la quasi totalità delle persone era analfabeta e le scuole furono concepite sul modello delle caserme.

Vi allego l’articolo “LA SCUOLA DEL FUTURO”, pubblicato sulla rivista l’Internazionale del 10 maggio u.s., scritto dal saggista e docente universitario tedesco Richard D. Precht.
Vi trascrivo alcuni passaggi mentre lascio a voi leggere l’intero articolo:

“Le neuroscienze e la psicologia dello sviluppo e dell’apprendimento ci permettono (oggi) di parlare di “un’istruzione adatta al cervello” che detti le regole del gioco dell’apprendimento sostenibile.

La scuola del futuro rinuncerà alle classi divise per età che costringono tutti a imparare allo stesso ritmo (…) più importante dell’età sono gli interessi simili che si possono organizzare in gruppi di studio.
Oggi quasi tutti gli edifici scolastici somigliano a ospedali o caserme (…) la scuola moderna fonda la sua architettura sulle esigenze degli esseri umani.

Il sistema dei voti risale a un’epoca di ignoranza in campo psicologico e pedagogico.
Per il mondo del lavoro le pagelle con i voti non hanno alcun significato.

Nell’interesse dei nostri figli e dei nostri insegnanti vale la pena battersi affinché la politica dell’istruzione smetta di concentrarsi sul presente e si indirizzi finalmente e coerentemente verso il futuro.”

A VOI LE VOSTRE RIFLESSIONI!
Vi saluto cordialmente!
Arrigo Speziali -Direttore Didattico
Associazione Culturale Linguistica Educational

 

loghettoDearissima ACLE

Siamo le host mums del Camp di Thiene (Rozzampia).

Con questa lettera vogliamo esprimerti la soddisfazione e l’entusiasmo che questa esperienza ha lasciato nelle nostre famiglie.

Malgrado l’impegno che l’ospitalità indubbiamente comporta, ciò che abbiamo ricevuto è stato molto più di quello che abbiamo dato: sono sbocciate belle amicizie fra noi ospitanti, forti legami con i tutors e fra i tutors stessi. Nuovi legami nati grazie al desiderio, sorto ancor prima dell’inizio del Camp, di conoscerci e organizzare una settimana che ci facesse sentire come una “famiglia allargata”.

Grazie all’iniziale pianificazione di questi giorni, molti momenti, al di fuori dell’orario del Camp sono stati condivisi: dall’accoglienza iniziale del sabato, alla gita domenicale al Lago di Lavarone, alla gita in centro storico a Vicenza, all'”hamburgerata”, per concludere con la festa finale in piscina e i saluti tra le lacrime generali.

Siamo sicure che questa armonia, creatasi fin da subito, abbia avuto dei positivi riflessi fra i tutors, permettendo loro di creare un clima sereno e amichevole anche all’interno del Camp.

A distanza di dieci giorni dalla conclusione di questa avventura, i ‘nostri’ ragazzi inglesi, Aaron, Kane, Maria, Khirsten, Vanessa, Ryan e Maggie ci mancano proprio come dei veri figli e i contatti proseguono attraverso mail o facebook… e con qualche rientro in famiglia!!! Sembra impossibile che dopo solo una settimana si sia creata una così forte empatia.

Senza contare che in alcune di noi è ritornata la voglia di studiare e parlare inglese!!

Vera regista di tutto ciò è stata certamente la nostra straordinaria e unica camp director Raffaella Tagliapietra. Lei crede fortemente che questo modo di accogliere e ospitare sia un modello vincente e la sua costante presenza, disponibilità e sensibilità hanno reso questi giorni indimenticabili per tutti.

Determinate a riaverli tutti con noi anche il prossimo anno, a bear hug!!!

Gigliola, Laura, Stefania, Monica, Sonia, Ellen